Italo Vescovo (*1953)

Italo Vescovo, nato a Finale Ligure nel 1953, dopo aver iniziato gli studi musicali a Savona con Giuseppe Manzino, li ha poi proseguiti presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova sotto la guida di Adelchi Amisano, diplomandosi in Composizione, Composizione polifonica vocale (Polifonia vocale), Musica corale e Direzione di coro, perfezionandosi successivamente con Aldo Clementi. Ha ottenuto riconoscimenti in concorsi di composizione tra cui, nel 1981, VIII Concorso Internazionale “Guido d’Arezzo” per composizioni polifoniche e, nel 2000, il Concorso Internazionale indetto dal Dipartimento Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna, nell’ambito delle celebrazioni di ‘Bologna capitale europea della cultura’.
I suoi lavori, alcuni dei quali espressamente commissionati, sono stati inseriti nei programmi di importanti stagioni concertistiche sia cameristiche che sinfoniche in Italia ed all’estero (Francia, Germania, Giappone, Spagna, ecc.), in Festival quali, Antidogma musica di Torino, G.A.M.O. di Firenze, S.I.M.C. di Bergamo, Festival della Valle d’Itria, Fermo Festival, Spaziomusica di Cagliari, Nuova Consonanza di Roma. La Rai-Filodiffusione nell’ambito della trasmissione “compositori contemporanei”, gli ha dedicato un ‘ritratto’ proponendo l’ascolto di sue musiche.
Parallelamente all’attività di compositore e didatta si occupa di ricerca musicologica, pubblicando musiche inedite, azione quest’ultima, intensificata dopo aver frequentato nel biennio 1991-93 il Corso di Filologia Musicale Applicata diretto da Alberto Zedda presso l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo.
Già membro dell’Associazione Compositori Liguri, è socio di Nuova Consonanza di Roma. Già professore di Armonia complementare e successivamente di Armonia e Contrappunto presso il Conservatorio ‘S. Giacomantonio’ di Cosenza, dal 1990 è titolare di una cattedra di Composizione presso il Conservatorio ‘G. B. Pergolesi’ di Fermo.