Flauto Dolce » Metodi e Studi » dm079

Scoppola, Ludovica
Method for Descant Recorder


Prezzo: € 23.95





Condividi: Facebook Twitter



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Autore: Ludovica Scoppola
Data ed.: 28-4-2017
Collana: Teoria e Didattica della Musica
Pagine: pp. 116
Formato: 230x310 mm
Rilegatura: Brossura (copertina morbida)
ISMN: 979-0-2153-2456-5
Codice: DM 79

Descrizione

This method of instrumental practice is aimed at all those who, at any age, wish to learn to play the treble recorder, through the reading of music. During the course, step by step, the various chapters introduce the fingering for the recorder, together with the understanding of the musical symbols. The goal, at the end of the study course, is to be in a position to perform all the notes on the instrument and to be able to read music at a basic level, which is the first step in dealing with the specific technical studies and the music written for the instrument.
Each chapter, through progressive exercises, introduces a new note and new topics of music theory, in order to achieve a gradual mastery of the fingering of the instrument. The progression suggested for learning the fingering begins with the use of the five fingers of the left hand, then to proceed to the use of the right hand. Each topic is then examined closely by studying pieces from the traditional, Renaissance, Baroque and Classical repertoires. The scales are also introduced gradually, aiming to help the student master the fingering of the scales up to three sharps and three flats and relative minor scales.
The progressive difficulty found in the course of the method is measured according to the experience gained from teaching students of different ages, and can be varied and adapted to the needs of each student. The workbook at the start of each chapter can be condensed, expanded or developed in relation to different learning abilities.

Note biografiche

Scheda prodottoDiplomata in flauto dolce presso la Scuola Civica di Musica di Milano con Pedro Memelsdorff, Ludovica Scoppola ha seguito corsi di perfezionamento con Kees Boeke e Han Tol.
Diplomata in oboe presso il Conservatorio di Musica “L. Campiani” di Mantova, si è specializzata con Paolo Pollastri e ha studiato oboe barocco con Paolo Grazzi.
Ha conseguito la Laurea Magistrale in “Discipline musicali” presso la Sezione di musica antica del Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, con una tesi sul flauto dolce e il repertorio italiano del XVII secolo.
Svolge attività concertistica in Italia e all’estero, sia come solista che in formazioni da camera e orchestrali, con particolare attenzione alla prassi dell’esecuzione del repertorio barocco con gli strumenti originali nonché al repertorio del XX secolo.
Ha suonato tra l’altro con la RAI di Roma, Accademia Nazionale e Barocca di Santa Cecilia, Concerto Italiano, Ensemble Musica Ricerca, Ensemble Aliusmodum e altri. Ha effettuato registrazioni per la RAI e inciso per le etichette Opus 112, Tactus ed Edipan.
Docente dal 1989 ai Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino, è socio fondatore (presidente dal 1994 al 2004) della Scuola di Musica Sylvestro Ganassi della FIMA, a Roma, dove tiene regolarmente corsi di flauto dolce, oboe e consort di flauti.
Collabora con il settore Education della Fondazione Accademia di Santa Cecilia in qualità di Tutor delle sezioni dei legni, delle compagini orchestrali e degli ensemble di Musica da Camera della JuniOrchestra.
Dottore di ricerca in Pedagogia Sperimentale presso l’Università Sapienza di Roma, con una tesi sull’insegnamento della musica nella scuola italiana, ha partecipato a convegni nazionali e internazionali e pubblicato diversi articoli su riviste specializzate del settore. Ha pubblicato per Lambert Academic Publishing (Achievement in Musical Education, Teaching and Learning Music at School, 2012) e per Franco Angeli (Note di classe, 2013; Le storie dell’arte, 2017).