Chitarra » Metodi e Studi » ch165

Legnani, Luigi
36 Capricci op. 20 per Chitarra
Prefazione di Angelo Gilardino


Prezzo: € 13.95



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Autore: Luigi Legnani (1790-1877)
Curatore: Lucio Matarazzo
Anno ed.: 2013
Collana: Lucio Matarazzo Collection
Pagine: pp. 52
Formato: 230x310 mm
Rilegatura: Punto metallico
ISMN: 979-0-2153-2078-9
Codice: CH 165
           Anteprima Volume

Dettagli collana

Lucio Matarazzo Collection
Classici della didattica storica per Chitarra

Lucio Matarazzo ha studiato con E. Caliendo presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino diplomandosi “summa cum laude”. Successivamente ha frequentato masterclass con O. Ghiglia e J. Tomas, continuando gli studi con A. Gilardino presso l’Accademia “L. Perosi” di Biella diplomandosi con “Menzione Speciale”.
Ha suonato per più di 20 anni in duo con M. Fragnito, vincendo numerosi concorsi internazionali, pubblicando lavori di autori come Dodgson, Piazzolla, Castelnuovo Tedesco, Ruiz-Pipò, Farkas e registrando diversi dischi.
I suoi CD solistici dedicati a Carcassi, Legnani e Giuliani hanno avuto un grandissimo successo internazionale.
È stato fondatore del GuitArt Quartet, uno dei più originali e inventivi ensembles di chitarra oggi presenti sulla scena internazionale, con cui ha suonato in prima assoluta concerti dedicati da A. Gilardino (Concerto Italiano), L. Brouwer (Concierto Italico e Gismontiana) e Concerto Rapsodico di G. Drozd, e registrato diversi CD. Con L. Brouwer ha registrato un DVD “Diario Italico” che include la world première del Concierto Italico diretto dal compositore.
È titolare della cattedra di chitarra presso il Conservatorio di Avellino ed è il fondatore e Direttore Artistico del nuovo WeBlogMagazine italiano “dotGuitar” dedicato al mondo della chitarra (www.dotguitar.it).

www.dotguitar.it/utorpheus
www.luciomatarazzo.it

Recensioni

Soundboard n. 2 (2014)
... this rendition goes a very long way toward becoming the definitive publication of these gems. There is a foreword in English and Italian that gives biographical information on Legnani, the history of the Caprices, and an appraisal of the style of Legnani’s composition. There are editorial notes, again in English and Italian, on each caprice. Best of all, there is a table of keys. The printing is clear without a huge number of fingerings (but still more that in the original) and no page turns in the middle of pieces. If you are going to own a volume of Legnani’s Caprices, this is the one to own. Because of the vast array of technical demands and the variety of levels required to accomplish these demands, I recommend this edition for everyone. (J. Mayes)

Seicorde (gennaio-marzo 2014)
I 36 Capricci op. 20 di Legnani sono un caposaldo della didattica chitarristica, anche se spesso sono considerati solo "compiti" che gli studenti sono obbligati ad affrontare, senza capirne in modo completo la portata musicale. Riproposti nella revisione di Lucio Matarazzo, con la prefazione di Angelo Gilardino e l'introduzione di Enrico Massa, questi lavori colmano la lacuna, esaminando il corpus intero sia a livello organico del lavoro, sia sotto il profilo della struttura poetico-musicale e tecnico-virtuosistica.

Classical Guitar Magazine (04-2014)
This piece has been in print and reprinted many times over: so one might ask why another edition has yet reached the shops. Firstly this is an Urtext edition. and secondly this latest print has a 15-page Preface (English and Italian). which goes into great detail for every piece, including a detailed set of editorial notes where any differences between the sources are discussed ... So If your old publication is a litlle dog-eared, or this edition's more scholarly approach appeals, then you might well consider this as a worthwhile replacement. And if you have never actually bought the 36 Caprices before, then shame on you, as this is a fabulous set that is quite a few steps higher up the rung than a lot of other 19th-century guitar music.

Altri utenti hanno acquistato anche: