Chitarra » Chitarra sola » ch167

Mirto, Giorgio
Kind of Green per Chitarra (2013)


Prezzo: € 9.95




Condividi: Facebook Twitter



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Autore: Giorgio Mirto (*1972)
Data ed.: 27-5-2013
Pagine: pp. 8
Formato: 230x310 mm
Rilegatura: Punto metallico
ISMN: 979-0-2153-2085-7
Codice: CH 167

Note biografiche

Scheda prodottoChitarrista e compositore, Giorgio Mirto si è diplomato al Conservatorio di Mantova e, successivamente, ha conseguito la Laurea di secondo livello con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Cuneo.
Svolge un’intensa attività concertistica tra Europa, Russia, Cina, Giappone, Argentina, Stati Uniti, Africa come solista o in collaborazione con Victor Villadangos.
Ha realizzato incisioni discografiche per Gendai Guitar, Moisycos Edizioni Musicali, Edizioni Musicali Sinfonica, GuitArt e Brilliant Classics.
Premiato come compositore in diversi concorsi internazionali, la sua musica è suonata in prestigiosi festivals e sale in Europa, Argentina, Russia, Stati Uniti ed ha riscosso consensi fra artisti quali Altenberg Trio, Victor Villadangos, Maximo Diego Pujol, Eric Franceries, Ganesh Del Vescovo, Vivaldi Guitar Trio, Faurè String Trio, Massimo Delle Cese, Attilio Piovano, Viktor Kozlov, Giulio Tampalini, Stefano Palamidessi, Dylan Fowler, Trio Rhapsody, Trio Broz, Kazuhito Yamashita, Vittorio Ghielmi, Umberto Benedetti Michelangeli.
Nel 2009 è stato selezionato dalla Biennale Dei Giovani Artisti Dell’Europa e Del Mediterraneo e, per l’occasione, gli è stata commissionata un’opera (”Le Sette Porte”) eseguita in prima assoluta a Skopjie (Macedonia) e, successivamente, a MITO Settembre Musica, in un concerto interamente dedicato alla sua musica da camera.
In ambito teatrale ha realizzato le musiche per lo spettacolo “Exit” di Fausto Paravidino.
È direttore artistico della Rassegna Chitarristica Internazionale “Six Ways” di Torino.
Insegna presso il Conservatorio “Piccinni” di Bari.

Recensioni

Classical Guitar Magazine (04-2014)
Presumbaly the title is a sideways reference to Miles Davis’ highly influential and legendary jazz album of 1959 ‘Kind of blue’. ... Altogether this is a well-constructed, imaginative and enjoyable new piece of guitar music which should have appeal not just to lovers of jazz only. The presentation is of top quality whit clear and easy-to-read score and highly attractive front cover design and ideally suited to the Intermediate-plus player.

Altri utenti hanno acquistato anche: