Musica Antica » Musica Vocale Sacra » nap007r

Paisiello, Giovanni
Missa Defunctorum. Requiem per Soli, Coro e Orchestra (1789/1799)
Edizione Urtext
[Riduzione Canto e Pianoforte]


Prezzo: € 61.95



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Materiale per l’esecuzione a noleggio
[Solo: SATB - Choir: SATB-SATB - 0.2(4).2(4).2(4). - 2(4).2.0.0 - Str - Org.Bc]

Autore: Giovanni Paisiello (1740-1816)
Curatore: Tarcisio Balbo
Anno ed.: 2013
Collana: Napoli e l’Europa
Edizione: Riduzione Canto e Pianoforte
Pagine: pp. 248
Formato: 200x270 mm
Rilegatura: Brossura (copertina morbida)
ISMN: 979-0-2153-2063-5
Codice: NAP 7R
           Anteprima Volume

Dettagli collana

Napoli e l’Europa
La Scuola Napoletana dal XVII al XIX secolo

La collana presenta edizioni critiche e Urtext di musiche di compositori della Scuola Napoletana dei secc. XVII-XIX.

Ut Orpheus Edizioni è editore esclusivo del progetto Scuola napoletana, ideato dal Maestro Riccardo Muti, e realizzato alla guida dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. A partire dal 2007, in collaborazione con il Ravenna Festival, il Festival di Salisburgo ha prodotto per il Festival di Pentecoste opere, oratori e messe di grande rilievo musicale: composizioni non abitualmente frequentate o addirittura del tutto inedite.
Ut Orpheus pubblica l’edizione critica delle musiche nella sezione della presente collana denominata ‘Capolavori della Scuola napoletana scelti da Riccardo Muti per il progetto realizzato al Festival di Pentecoste di Salisburgo in collaborazione con Ravenna Festival’. Inoltre la casa editrice cura e inserisce in catalogo per ciascun lavoro la riduzione canto e piano e mette a disposizione il materiale orchestrale a noleggio per altre produzioni.

Presentazione di Riccardo Muti

Testi introduttivi in Italiano e Inglese

Recensioni

The Consort Magazine (Summer 2014)
With attractive music lying within a comfortable range and well written for the voice, there is something for everyone here - short pieces such as the Sanctus and Agnus Dei that can be used liturgically, arias that can be sung in concert performance, and dramatc choruses that should be within the scope of most amateur choral societies. For the choral conductor wishing to expand a choir’s repertoire, this work could prove to be very suitable. (Ursula Brett)

Altri utenti hanno acquistato anche: