Musica da Camera » Musica da Camera per Fiati » Quartetti » tib013

Donizetti, Gaetano - Rossini, Gioachino
Compagni, andiam (Coro dalla ‘Favorita’) - Quando corpus morietur (Quartetto dallo ‘Stabat Mater’) per 2 Trombe e 2 Tromboni
Riduzione di Fermo Bellini (1804-1865)


Curatore: Igino Conforzi

Prezzo: € 15.95




Condividi: Facebook Twitter



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Autore: Gaetano Donizetti (1797-1848) - Gioachino Rossini (1792-1868)
Curatore: Igino Conforzi
Data ed.: 26-10-2010
Collana: Tibicines
Edizione: Partitura e Parti
Pagine: pp. 16 + parti pp. 12
Formato: 230x310 mm
Rilegatura: Punto metallico
ISMN: 979-0-2153-1845-8
Codice: TIB 13

Descrizione

Figura poliedrica e complessa, personaggio di raro spessore ed incontenibili risorse, Fermo Bellini ebbe una vita ricca di esperienze nei più disparati campi culturali, edificando il suo periodo musicale tra gli anni 1830-1850. Allievo a Ferrara del maestro Gaetano Zocca, esimio violinista e direttore d’orchestra, si specializzò maggiormente sul trombone – probabile influenza trasmessa dal suo maestro, che per questo strumento fu «inventore di una nuova forma d’arco». I racconti del figlio Arturo narrano del successo nei vari teatri dove si esibì, e a Milano raggiunse notorietà anche come compositore e teorico, trascrivendo soprattutto per strumenti a fiato brani d’opera, come la moda dell’epoca richiedeva. La sua produzione musicale risulta intensa, svolta a partire dal 1833, data della stampa del suo primo lavoro, e si protrae fino alla seconda metà del secolo, dove la passione per le lettere avanzò dando luogo a quell’impegno sociale che fu parte integrante della sua esistenza. Trattati, duetti, terzetti, quartetti, divertimenti ed altro, dimostrano una preparazione e conoscenza degli strumenti a fiato di eccelso rilievo, tali da farlo diventare un esponente di primo piano nel mondo musicale meneghino: opere che vennero pubblicate dai maggiori editori musicali milanesi quali Francesco Lucca e la famiglia Ricordi, e che confermano la notorietà ed il successo raggiunto dal Bellini nella capitale musicale dell’epoca.