Home » Opere Sceniche » tme001

Bassani, Giovanni Battista
Giona. Oratorio a 5 voci (SSATB), archi e basso continuo (Modena 1689)
Edizione critica


Curatore: Elisabetta Pasquini

Prezzo: € 159.00




Condividi: Facebook Twitter



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Materiale per l’esecuzione a noleggio
[Solo: SAATB - Str - Bc]

Autore: Giovanni Battista Bassani (1650-1716)
Curatore: Elisabetta Pasquini
Anno ed.: 2009
Collana: Tesori Musicali Emiliani
Pagine: pp. 196
Formato: 235x315 mm
Rilegatura: Brossura (copertina rigida telata)
ISMN: 979-0-2153-1609-6
Codice: TME 1

Descrizione

Grazie al mecenatismo del duca Francesco II, Modena divenne capitale nel mondo per il genere dell’oratorio: celebre maestro di cappella a Ferrara, anche Bassani volle offrire al Duca questo proprio lavoro, riversandovi il culmine della propria inventiva melodica e drammaturgica.

Dettagli collana

Tesori Musicali Emiliani
Collana diretta da Francesco Lora ed Elisabetta Pasquini

La presente collana propone l’edizione di musiche di grande interesse storico, stilistico ed esecutivo – a esse dedicano lodi musicisti illustri e musicografi di fama internazionale – dovute a compositori emiliani per nascita o per adozione, attivi nei secoli XVII e XVIII.
Nell’ampio ventaglio di generi musicali proposti, particolare interesse è riservato agli oratorii e alle musiche per la liturgia: àmbito della più ispirata espressione di compositori quali G.P. Colonna, G.B. Bassani, D. Gabrielli, G.A. Perti e G.B. Martini, tali generi riservano testimonianze concrete sulla fortuna della musica in seno a confraternite e corti principesche, e sulla ricchezza e teatralità di risorse tecniche e artistiche nella pratica delle cappelle musicali.

Testi introduttivi in Italiano e Inglese

Recensioni

Nuova Informazione Bibliografica, n. 1, gennaio-marzo 2012
... la scrittura musicale del Giona presenta una sostanziale unitarietà, nonché una grande ricchezza di invenzione melodica e un’effettiva disinvoltura sia di condotta delle parti, di articolazione formale, di realizzazione musicale del testo. È in questa aderenza al contenuto espressivo del testo, ora lirico ora drammatico, ora meditativo ora concitato, e nella capacità di piegarvi la materia musicale, che troviamo forse gli spunti più validi e significativi di Bassani, oggi rimesso in circolazione quanto meno editoriale dalla provvida edizione in oggetto. (Annarosa Vannoni)

Amadeus (novembre 2010)
... L’edizione consta di un’introduzione in italiano e inglese che perlustra il fiorente oratorio modenese del 1689, con accorti riferimenti alla politica tanto cortigian-cittadina quanto internazionale ..., del libretto e ovviamente della partitura. Ed è una partitura di grande bellezza ... Quante le meraviglie musicali: arie col solo basso continuo, arie con uno o due violini, un’aria “di basso ostinato”, e un canto chiaro, limpido, trasparente, largo e sillabico oppure stretto e melismatico. Con un protagonista contralto che scende al Sol, come l’Ulrica di Verdi e la Zia Principessa di Puccini. Coraggio, giovani cantori barocchi. (Piero Mioli)

Altri utenti hanno acquistato anche: