Home » Libri e Riviste » Chitarra » lb009

Picciano, Stefano
Alirio Díaz tra musica popolare e musica colta


Prezzo: € 19.95




Condividi: Facebook Twitter



Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Autore: Stefano Picciano
Data ed.: 26-9-2011
Pagine: pp. 104
Formato: 150x215 mm
Rilegatura: Brossura (copertina morbida)
ISBN: 978-88-8109-470-7
Codice: LB 9

Descrizione

Nato in un minuscolo villaggio circondato dal deserto, nell’entroterra venezuelano, Alirio Díaz ha compiuto un itinerario unico e straordinario. La vita contadina delle origini, il lavoro nei campi, la precarietà economica, la lotta contro le malattie … e insieme sempre – come racconta lui stesso in queste pagine – una grande voglia di fare festa. Come a voler festeggiare la vita, che è dura, ma c’è.
Questo libro ci illustra la traiettoria di Alirio Díaz, questo ‘contadino che suonava il cuatro’, accudiva le bestie e nel frattempo imparava a memoria la Divina Commedia, e che è poi diventato uno dei più celebrati virtuosi della chitarra, ammirato da Celibidache e da Rodrigo, e che ha portato dentro le sue interpretazioni la ricchezza di quel ‘sostrato’ da lui stesso sempre ricordato con gratitudine. Il suo esempio dimostra che anche oggi colto e popolare sono – possono e devono essere – la stessa cosa.
Con l’acribia dello studioso e l’affetto pieno di ammirazione del discepolo, l’autore, attingendo spesso a fonti e documenti finora inediti, documenta la straordinaria vita di quest’uomo e risponde all’interrogativo che, come un fuoco prospettico, accompagna la sua ricerca: in che rapporto stiano la creatività spontanea della musica popolare e il ‘genio’ artistico che ripropone quel patrimonio nel linguaggio maturo dell’arte.

Note biografiche

Scheda prodottoMusicologo e chitarrista, Stefano Picciano conduce ricerche nell’ambito della storia della chitarra. È autore del libro Alirio Díaz, tra musica popolare e musica colta (Ut Orpheus, 2011), presentato al XVI Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria e al XXV Convegno Chitarristico di Modena. Uno dei suoi dialoghi con Alirio Díaz è stato inoltre pubblicato nel volume Spirto Gentil (Rizzoli, 2011). Ha collaborato al volume Romolo Ferrari e la chitarra in Italia nella prima metà del Novecento (Mucchi, 2009). Il grande interesse per la figura di Miguel Llobet lo ha condotto a intraprendere una vasta ricerca, che nell’arco di diversi anni ha portato alla pubblicazione della prima approfondita biografia del maestro catalano.
Collabora con riviste musicali quali Amadeus, Il Fronimo, Roseta, Seicorde.
Oltre a una divulgazione della storia della musica in ambito scolastico, sta portando avanti la ricerca musicologica con particolare riferimento alla presenza del canto popolare nella letteratura chitarristica.

Recensioni

il Fronimo n. 158 (aprile 2012)
Stefano Picciano è un giovane studioso che, forte di una laurea in Lettere e di un Diploma in Chitarra, si presenta al pubblico chitarristico con un libro agile ed efficace, dedicato a una delle figure che più hanno dato alla chitarra nel corso del Ventesimo Secolo ... Il libro di Picciano è un caldo ed affettuoso omaggio al Díaz ormai anziano che l’autore ha conosciuto in veste di Maestro nei corsi estivi di Brisighella: un omaggio che ha le sue fondamenta in una conoscenza approfondita e in una ricognizione ampia ed articolata della musica popolare del Venezuela ... Il testo del libro (in tutto un centinaio di pagine) è suddiviso in due grandi capitoli biografici dedicati alla giovinezza del musicista ... e al lungo periodo di attività ‘al top’ ... corredando il testo con una sezione dedicata all’enorme - e purtroppo non adeguatamente conosciuta - discografia di Alirio Díaz ... (Francesco Biraghi)

guitarra.artepulsado.com
... Interesantísimo trabajo que no dudo en recomendar a todo aquel que ame la guitarra y su música y desee conocer un poco más de cerca a aquellos que han dedicado su vida a este hermoso instrumento. (José Manuel Campoy)

Gitarre Aktuell I/12
... Zugang zum persönlichen und künstlerischen Werdegang eröffnet diese Biografie, die in Italienisch, Französisch, Spanisch und Englisch erhältlich ist.

Guitart n. 66 (aprile-giugno 2012)
Ripercorrendo le tappe più significative della biografia di uno dei grandi della chitarra, quella di Alirio Diaz, Stefano Picciano ci rivela l’intreccio magico tra “musica popolare e genio artistico” ... Nell’ottimo lavoro di Stefano Picciano, una minuziosa scheda discografica dell’artista (dal 1956 in poi) ne completa il profilo ... (G.G.)

Gitarr & Luta I (2012)
... Piccianos bok innehåller en komplett diskografi över Diaz inspelningar samt en gedigen bibliografi. Boken har sitt intresse som en hyllningsskrift till en levande gitarrlegend... (Kenneth Sparr)

Convegno Italiano di Chitarra, Alessandria, ottobre 2011
Un eccellente lavoro. Raramente l’estetica musicale di Alirio Diaz è stata messa in luce con altrettanta intelligenza e capacità di comprensione. (Senio Diaz)

Classical Guitar Magazine (02-2012)
... This book, fewer than 100 pages long, well written by Stefano Picciano ... makes fascinating reading ... The book contains a discography ... There is a short interview with Diaz and an account of a masterclass. Compact and compressed, the book manages to be comprehensive at the same time - a considerable achievement. At the end of it, you are left in no doubt that the farmer’s boy who used to play quatro has done miracles in his long life ... (Colin Cooper)

Altri utenti hanno acquistato anche: