Home » Chitarra » Chitarra sola » ch285

Homage to Castelnuovo-Tedesco. Antologia di Musica Contemporanea per Chitarra (Ferruggiara, Mandonico, Reghezza, Simoni, Spazzoli, Ugoletti)

Curatore: Piero Bonaguri

Prezzo: € 11.95



Temporaneamente non disponibile (in ristampa)

Condividi: Facebook Twitter

Temporaneamente non disponibile (in ristampa)

Condividi: Facebook Twitter

Dettagli prodotto

Contiene: Filippo Ferruggiara: Ricordi; Studio (Appunto cromatico)/ Daniele Mandonico: La Rondine (Appunto sulle Undicesime)/ Marco Reghezza: Il Malinconico; Sonatina (su temi tratti da Evangélion)/ Marco Simoni: Sicut Dies Illuminabitur/ Alessandro Spazzoli: Ouverture (su temi tratti da Evangélion)/ Paolo Ugoletti: Greeting Card sul nome di Mario Castelnuovo-Tedesco

Curatore: Piero Bonaguri
Data ed.: 18-9-2018
Pagine: pp. 24
Formato: 230x310 mm
Rilegatura: Punto metallico
ISMN: 979-0-2153-2561-6
Codice: CH 285

Descrizione

Sono particolarmente lieto dell’uscita di questo volume – al cui progetto aderisce il Convegno Internazionale di chitarra di Alessandria – nel cinquantesimo della scomparsa del grande compositore italiano Mario Castelnuovo-Tedesco. Si tratta di un musicista al quale noi chitarristi (ma non solo noi, naturalmente) dobbiamo tanto, avendo lui scritto pagine tra le più belle ed eseguite del nostro repertorio.
I brani raccolti in questo volume condividono la libertà e sincerità artistica dimostrata da Castelnuovo-Tedesco (“insobornable servidor de la verdad artistica”, come lo definì Andrés Segovia), testimoniando inoltre come oggi sia ancora possibile un rapporto vivo di continuità, e non di necessaria e programmatica rottura, con la tradizione musicale europea.
In particolare mi piace segnalare, da questo punto di vista, come alcuni di questi brani siano opera di compositori giovanissimi (Filippo Ferruggiara e Daniele Mandonico) che partecipano al presente progetto assieme al loro maestro Paolo Ugoletti, docente al Conservatorio di Brescia.
Un’altra caratteristica comune ai brani qui presentati è quella di rifarsi, quasi sempre, a forme e procedimenti cari a Castelnuovo-Tedesco, prendendo spunto a volte da qualche suo tema melodico: così Marco Reghezza (nato proprio nel 1968) ha accettato di “completare” uno degli Appunti (ultima opera, incompiuta, di Castelnuovo-Tedesco), l’appena abbozzato “Il Malinconico”. Sempre agli Appunti fanno riferimento il brano sulle undicesime di Daniele Mandonico – scritto quasi a proseguire la serie originale di Appunti sugli intervalli, che arrivava a quello sulle decime – e credo l’Appunto “cromatico” di Filippo Ferruggiara (che nell’altro suo brano qui proposto, ‘Ricordi’, potrebbe invece alludere al periodo “americano” di Castelnuovo-Tedesco). Marco Reghezza (nella sua Sonatina) ed Alessandro Spazzoli prendono invece spunto da alcuni temi compresi nella raccolta di pezzi pianistici Evangélion, mentre Paolo Ugoletti ha accettato di scrivere, utilizzando lo stesso procedimento tante volte impiegato da Castelnuovo-Tedesco, una “greeting card”, e proprio sul nome del Compositore qui omaggiato. Marco Simoni (unico compositore toscano presente in questo gruppo) si rifà invece ad un tema gregoriano del tempo di Pasqua, cosa che può ricollegarsi all’amore per la musica e cultura medievale più volte dimostrato da Castelnuovo-Tedesco (basti pensare alla Passacaglia sul tema del “Dies Irae” ed al Cantico per una statuetta di S. Bernardino di Niccolò dell’Arca).
Ringrazio i compositori che hanno aderito al progetto e Diana Castelnuovo-Tedesco per la sua preziosa collaborazione. (Piero Bonaguri)

Dettagli collana

Piero Bonaguri Collection
Musica Contemporanea per Chitarra

Piero Bonaguri ha compiuto gli studi musicali col massimo dei voti e lode al Conservatorio di Parma; diploma di Merito all’Accademia Chigiana di Siena, ha avuto tra i suoi maestri Enrico Tagliavini, Alirio Diaz, Oscar Ghiglia, del quale è stato assistente, e infine Andrés Segovia, che scrisse di lui: “Avrà presto un nome illustre fra i migliori chitarristi di questo tempo”.
Svolge attività concertistica in circa cinquanta Paesi nei cinque continenti, suonando per importanti istituzioni e festivals.
Ha eseguito, inciso e curato le edizioni di molti brani solistici e con orchestra scritti per lui (sono ormai circa 400 i nuovi pezzi per lui scritti da compositori come Cappelli, Guarnieri, Ugoletti, Solbiati, Molino, Paccagnini, Benati, Carluccio, Anzaghi, Tagliamacco).
Dirige una collana di musica contemporanea per chitarra per l’editore Ut Orpheus.
È docente di chitarra al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna.

www.bonaguri.com

Altri utenti hanno acquistato anche: